menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Immigrazione e sicurezza, i cittadini si autoconvocano: «Violata la dignità umana»

Sabato 2 febbraio alle 15 un gruppo di cittadini si ritrova in piazza Mercanti, davanti al Municipio, per manifestare contro le politiche del Governo

A un gruppo di piacentini la politiche del Governo Conte provoca indignazione. Ed è per questo che si ritroveranno a manifestare sabato 2 febbraio nel cuore di Piacenza, per lanciare un messaggio. «L’iniziativa del 2 febbraio - spiegano i referenti del sit in - nasce come reazione spontanea di gruppi di cittadini impegnati nel sociale e di diverso orientamento politico, religioso e culturale colpiti dal quotidiano perpetuarsi di barbarie e crudeltà. La nostra aspirazione è quella di far sapere che non condividiamo le politiche in materia di immigrazione e di sicurezza che violano la dignità umana e i diritti Costituzionali. Assistiamo con preoccupazione al riproporsi di ideologie neofasciste, xenofobe e razziste. E’ impossibile non vedere e quindi è impossibile non opporsi a queste politiche, i cittadini autoconvocati “Piacenza che resiste” si ritroveranno in Piazza Mercanti  davanti al Municipio sabato 2 febbraio alle ore 15. E’ un’autoconvocazione di cittadini  che decidono di resistere alle scelte inumane e dannose: di chi vorrebbe lasciare morire in mare e nei deserti coloro che scappano da guerra, fame e povertà; di chi vorrebbe respingere persone inermi nei campi libici dove verrebbero torturati ; di  chi interrompe i percorsi di assistenza e inclusione; di chi istiga all’odio e alla xenofobia dimenticando i nostri valori di accoglienza, apertura e convivenza garantiti dalla Carta Universale dei Diritti Umani e dalla Costituzione Repubblicana. Manifesteremo affinché prevalgano nella nostra società azioni, parole, gesti e politiche che mettano al primo posto l’umanità tutta! Senza distinzione di provenienza o altro. Sollecitiamo tutti i cittadini che si riconoscono in questo appello a partecipare numerosi sabato 2 febbraio in Piazza Mercanti davanti al Municipio di Piacenza -  ritrovo alle ore 15 - portando con sé unicamente la bandiera della Pace, drappi arcobaleno e cartelli – striscioni che rispecchino lo spirito dell’iniziativa. Invitiamo tutti, pur nella loro specificità, a garantire una presenza nonviolenta e pacifista in linea con lo spirito dell’iniziativa.  Durante la manifestazione si raccoglieranno le adesioni dei cittadini al presente documento; tutti saranno invitati a lasciare le proprie riflessioni su cartelloni».

Anche Cgil, Cisl, Uil, Acli e Mcl di Piacenza si uniscono ai tanti cittadini e cittadine che sabato 2  manifesteranno per la dignità e i diritti di tutti gli esseri umani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Vaccini per gli over 50, aperte le prenotazioni dal 10 maggio

  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino 27 nuovi casi e nessun decesso

  • Attualità

    Vaccino 60-64enni, a Piacenza già 2612 prenotazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento