menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcuni pannelli

Alcuni pannelli

La Vittorino da Feltre respira aria nuova: installati 24 pannelli per purificare le aule

Nella mattinata di mercoledì 16 gennaio la presentazione del progetto realizzato con “theBreath”, un’innovativa fibra in grado di assorbire aria inquinata per poi rimetterla immediatamente in circolo pulita e purificata negli ambienti outdoor e indoor

La lotta allo smog inizia fin dalla tenera età. Un ottimo esempio di come sia possibile provare ad arginare il problema dell’inquinamento, rendendo anche gli ambienti chiusi più salubri, nella mattinata di mercoledì 16 gennaio lo ha fornito la scuola primaria statale Vittorino da Feltre, che ha installato all’interno di ognuna delle 24 aule un pannello realizzato con “theBreath”, un’innovativa fibra in grado di assorbire aria inquinata per poi rimetterla immediatamente in circolo pulita e purificata. Prodotta da Anemotech, realtà italiana che progetta soluzioni finalizzate a migliorare la qualità dell’ambiente in cui viviamo con un rivoluzionario tessuto multistrato che, utilizzabile sia Outdoor che indoor, contiene un’anima in fibra carbonica in grado di “catturare” e disgregare le sostanze nocive.

«Dal nostro punto di vista, questo è un progetto straordinario, in quanto garantisce aria pulita a tutte le realtà della scuola e consente di arredare gli spazi. La scuola ha potuto godere di questa iniziativa pur non avendo risorse: i pannelli sono stati realizzati gratuitamente e hanno rappresentato per noi un’opportunità importante», ha commentato la professoressa Elisabetta Ghiretti, dirigente scolastico reggente del Quinto circolo didattico.

«E’ bello sapere che da oggi la nostra tecnologia contribuisce a rendere più sana la vita dei bambini della Vittorino. Viviamo in un mondo circondato dallo smog, e forse la società non ha ancora colto a pieno che anche l’aria che respiriamo all’interno di case e uffici è inquinata. Sconfiggere l’inquinamento è difficile, ma combatterlo è possibile», ha sottolineato Gianmarco Cammi, direttore Operativo di Anemotech e co-inventore della tecnologia “theBreath”.

Personalizzati ad hoc e raffigurati immagini scelte dagli insegnanti - da cartine geografiche a quadri famosi - i 24 pannelli hanno dimensioni e ingombri analoghi a quelli di qualsiasi altro materiale didattico utilizzato nelle scuole, con il vantaggio di contribuire in maniera fattiva al benessere degli alunni, degli insegnanti e di tutti coloro  che ogni giorno vivono e frequentano l’istituto.

Alla presentazione hanno partecipato anche l’assessore all’Ambiente Paolo Mancioppi e il presidente del consiglio di circolo che ha autorizzato l’installazione dei pannelli, Marco Zavattarelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lavoro domestico, 500 domande per sanatoria da Cgil e Cisl: «Stallo di mesi per iter rigido, a rimetterci sono le più fragili»

Attualità

La partenza del Giro entusiasma piazza Cavalli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento