Attualità

Progetto Vita dona due defibrillatori all'ospedale ucraino di Sumy

Verranno portati dal dottor Marco Stabile e dal collega Gianluigi Lago, entrambi medici dell'ospedale di Castel San Giovanni

Progetto Vita è vicina al popolo ucraino. L'associazione ha donato due defibrillatori esterni automatici (DAE) all'ospedale di Sumy che verranno portati dal dottor Marco Stabile e dal collega Gianluigi Lago, entrambi medici dell'ospedale di Castel San Giovanni.

«La comunità si è dimostrata ancora una volta sensibile e altruista» ha commenta Daniela Aschieri. «Grazie ad alcune donazioni di privati a all'azienda Iredeem, che ringraziamo, abbiamo raccolto la cifra necessaria per donare i due DAE. In una situazione come quella attuale dell'Ucraina, ogni cosa può servire. E un DAE, più che mai, può far la differenza tra la vita e la morte».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Vita dona due defibrillatori all'ospedale ucraino di Sumy
IlPiacenza è in caricamento