rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Green / Fiorenzuola d'Arda

«Nelle scuole di Fiorenzuola gli erogatori di acqua potabile: studenti in mensa con le borracce»

I primi asili ed elementari della provincia a dotarsi delle colonnine, sei in tutto, installate dalla ditta Decalacque: «Risparmio di plastica e sicurezza per la salute dei bambini»

Saranno pienamente operativi da settembre ma sono già stati installati i distributori di acqua che permetteranno, ai bambini degli asili e della scuola elementare di Fiorenzuola, di rifornire le borracce durante il pranzo in mensa. Sono sei in tutto – tre alle elementari e altri tre negli altrettanti asili – quelli forniti dalla società Decalacque di Piacenza all’Istituto comprensivo di Fiorenzuola e al Comune che, a partire dal 2018, ha fornito ai piccoli studenti oltre cinquemila borracce personalizzate con il logo dell’Ente. Si guarda al risparmio della plastica – è stato spiegato a più voci durante la presentazione dell’iniziativa, nella mattinata di giovedì 30 marzo – e alla salute dei bambini: grazie a questi distributori l’acqua dell’acquedotto viene ulteriormente depurata e, con l’utilizzo delle borracce, ogni bambino riconosce la propria senza scambiare per sbaglio la bottiglietta di plastica con il compagno.

Alle elementari i tre distributori sono collocati nelle mense e qua il sindaco Romeo Gandolfi - con gli assessori Elena Grilli (Istruzione e Ambiente) e Franco Brauner (Urbanistica) -, la dirigente scolastica Isabella Spurio, la vicaria Merj Veneziani, il titolare di Decalacque Alessandro De Santis, hanno testato i distributori con il supporto dei bambini che, a turno, hanno riempito le borracce con l’acqua erogata a temperatura ambiente.

Scuola Fiorenzuola Decalacque (5)

De Santis ha ringraziato «il Comune per aver scelto Decalacque per la realizzazione del progetto», spiegando poi che «le scuole di Fiorenzuola sono le prime in provincia di Piacenza ad aver installato erogatori di acqua potabile per il rifornimento delle borracce: invito altri comprensori scolastici a prevedere l’utilizzo di queste colonnine». «Facendo i conti la nostra azienda ha settemila clienti e in media 21mila persone utilizzano questi impianti di erogazione: in questo modo si risparmiano 100mila chili di plastica, ovvero mille tonnellate di Co2 in meno, corrispondenti a mille alberi piantati» - ha aggiunto l’imprenditore. Tra gli obiettivi dell’iniziativa anche quello di «incentivare al consumo di acqua: fa bene alla salute», ha aggiunto il primo cittadino che intende allargare la rete anche al plesso delle scuole medie. «E’ fondamentale un cambio di rotta non solo negli istituti ma anche nelle famiglie», è intervenuta l’assessore Grilli mentre il collega Brauner ha ricordato il percorso nato con la donazione delle borracce cinque anni fa. «E’ un iniziativa che risponde ai dettami dell’educazione civica, ambientale e della sostenibilità, quindi coerente con l’attività educativa proposta dalla nostra scuola» - ha concluso la preside.

Scuola Fiorenzuola Decalacque (3)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Nelle scuole di Fiorenzuola gli erogatori di acqua potabile: studenti in mensa con le borracce»

IlPiacenza è in caricamento