rotate-mobile
Attualità

Tanti eventi piacentini per celebrare Dante nel settimo centenario della morte

Dopo la visita a Ravenna, mercoledì 29 settembre Edoardo Bavagnoli presenta “Il Barbarossa a Piacenza”

Sono ripresi gli eventi per celebrare Dante Alighieri nel VII centenario della morte. Ravenna è stata la meta di una visita culturale nell’osservanza piena e rigorosa delle Norme anti-Covid.  A Ravenna Dante morì per una casuale quanto fulminante malaria il 14 settembre 1321, tornando da un’ambasceria a Venezia, fatta per conto di Guido Novello Da Polenta, Signore di Ravenna, presso la cui corte Dante era ospitato da qualche tempo. Nella bella città romagnola, il percorso ha interessato oltre le stupende opere monumentali civili e religiose (dal Mausoleo di Galla Placidia alla Basilica di San Vitale, dalle Chiese di Sant’Apollinare in Classe e di Sant’Apollinare Nuovo al Mausoleo di Teodorico e al battistero Neoniano, e tant’altro), è stata occasione per una dettagliata conoscenza dell’atmosfera politica e religiosa che caratterizzò uno dei più importanti momenti secolari della Storia della nostratomba Tonini-2 penisola italica, quale è stato il Medioevo dal 476 d.C. alle porte dell’Umanesimo. Ovvia naturalmente la visita al “sacello”, tanto semplice quanto austero”, nel quale riposano le spoglie di Dante Alighieri, vittima purtroppo di una vita dura e travagliata anche dopo la morte, essendo state più volte spostate e nascoste le sue spoglie per una serie di ragioni e di eventi. La visita al Duomo è stata occasione anche per un saluto di affetto e di ricordo al “nostro” indimenticabile Cardinale Ersilio Tonini, le cui spoglie riposano appunto nella cripta della Cattedrale di Ravenna.

MERCOLEDÌ INCONTRO LETTERARIO CON IL “BARBAROSSA” DI BAVAGNOLI

Il densissimo Programma di Incontri della “Dante” continuerà già mercoledì 29 Settembre, alle ore 16, presso la Galleria Ricci Oddi, con la presentazione, in colloquio con l’autore, del libro “Piacenza e il Barbarossa: il Comune medievale piacentino dalla nascita allo scontro con Federico I”

La successiva settimana, giovedì 7 ottobre, alle ore 16,30 con la conferenza del dott. Roberto Laurenzano, Presidente della “Dante” di Piacenza, col tema Dante, padre della Lingua italiana: ruolo di questa nell’ “identità” delle nostre “radici”. La conferenza sarà tenuta nella nuova sede della “Famiglia Piasinteina” in via  di Via X Giugno 3.

Per accedere alla conferenza come pure a quelle successive in programma occorre il Green Pass o il certificato-tampone effettuato non oltre 48 ore prima.

ANCORA IN OTTOBRE

- GIOVEDI 14 OTTOBRE 2021 ore 16,30, Palazzo Galli - Banca di Piacenza: conferenza del prof. Fausto Fiorentini in ricordo del centenario della nascita di S.S. Giovanni Paolo II (1920-2020), Karol Wojtyla: l’uomo, il pontefice e il suo ruolo nella storia.

- SABATO 23  OTTOBRE 2021- ore 16, Sala Colonne Palazzo vescovile, Compagnia Scenico-Teatrale di Giovanna, “La Maschera Di Cristallo”, rappresenta “Dante In Città”, la passione civile del Sommo Poeta rivive sulla scena”. DrammaSan Vitale-2tizzazione di “sequenze” dantesche. Al pianoforte Manuel Pietra.

- GIOVEDI 28  OTTOBRE - ORE 16,30 Salone Famiglia Piasinteina: Conferenza del Prof.  Maurizio Dossena

 “I DUE SÓLI: medievalità, universalità e perennità della visione politica di Dante.

Nelle foto:

- il folto gruppo della “Dante” di Piacenza col Presidente Laurenzano, innanzi al “sacello” di Dante Alighieri a Ravenna

- il celeberrimo mosaico nella basilica di san Vitale, rappresentante l’Imperatore Giustiniano (con Corteo), che offre il “pane” quale simbolo dell’Eucaristia;

- il Sepolcro del Cardinale Ersilio TONINI, nella Cripta della Cattedrale di Ravenna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tanti eventi piacentini per celebrare Dante nel settimo centenario della morte

IlPiacenza è in caricamento