Terranostra, la piacentina Montesissa nuovo direttore

Nomina di prestigio per la piacentina Elisabetta Montesissa. In occasione della Giunta Nazionale di Terranostra che raggruppa tutti gli Agriturismi di Campagna Amica, è stata eletta nuovo direttore, succedendo a Toni De Amicis

Elisabetta Montesissa con il presidente Terranostra Diego Scaramuzza

Nomina di prestigio per la piacentina Elisabetta Montesissa. In occasione della Giunta Nazionale di Terranostra che raggruppa tutti gli Agriturismi di Campagna Amica, è stata eletta nuovo direttore, succedendo a Toni De Amicis. 
«Credo che gli agriturismi debbano essere sempre più il luogo della cucina contadina, dell'accoglienza, delle tradizioni del nostro Paese. Il luogo del cibo giusto, di qualità, sicuro, garantito anche dalla passione dei nostri Agrichef. Il mio obiettivo è contribuire a valorizzare i veri agriturismi, dietro ai quali ci deve essere sempre un’azienda agricola. E’ una precisazione doverosa: l’agriturismo è un’evoluzione dell’azienda agricola», ha dichiarato la neoeletta che ora lavorerà accanto al Presidente Diego Scaramuzza per una continua crescita delle strutture di Campagna Amica.

Montesissa, originaria di Magnano di Carpaneto, si è laureata in giurisprudenza ed ha lavorato per Coldiretti Piacenza dal 2001 al 2014,  ricoprendo per due anni anche l’incarico regionale di responsabile Campagna Amica dell’Emilia Romagna. Si è quindi trasferita a Roma nel 2014 con la carica di vicedirettore della Fondazione Campagna Amica. «Conservo un bellissimo ricordo degli anni trascorsi nella Federazione provinciale», commenta lei stessa. «Io ho fatto tutta la gavetta, cominciando nell’ufficio zona di Fiorenzuola dove mi occupavo di contabilità per poi assumere la segreteria provinciale di Coldiretti Giovani Impresa e poi di responsabile delle relazioni esterne e di Campagna Amica. Anni che mi sono serviti tantissimo per il contatto con gli associati. Devo molto anche ai miei genitori, sono figlia di agricoltori e anche questo mi ha aiutato a comprendere le esigenze del mondo agricolo. Alle mie radici – ha quindi concluso - sono legatissima, credo che sia fondamentale per tenere i piedi per terra. Amo tornare a casa e aiutare la mia famiglia nella conduzione della nostra azienda vitivinicola».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Elisabetta Montesissa vanno le congratulazioni di Coldiretti Piacenza unitamente agli auguri di buon lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento