menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presentazione dei tre medici. Nella foto sotto, i tre professionisti in arrivo a Podenzano

La presentazione dei tre medici. Nella foto sotto, i tre professionisti in arrivo a Podenzano

Tre medici in arrivo alla Casa della Salute di Podenzano

I medici Umberto Montecorboli, Laura Mezzadri e Valentina Scorsonelli dal primo ottobre lavorano anche all’interno della struttura della Valnure. Il sindaco Piva: «La Casa della Salute riparte alla grande». Il direttore Baldino: «Siamo fiduciosi sulla presenza futura di nuovi altri professionisti»

La Casa della Salute di Podenzano, dopo qualche battuta d’arresto, torna operativa sul fronte della medicina generale. Lo sarà da lunedì primo ottobre: sono in arrivo tre nuovi medici che potenzieranno la struttura, negli scorsi mesi rimasta priva della presenza di ben sette dottori, in uscita dal presidio sanitario. L’annuncio è arrivata dal direttore generale Ausl Luca Baldino e dal sindaco del paese della Valnure Alessandro Piva. I tre medici sono Umberto Montecorboli, Laura Mezzadri e Valentina Scorsonelli. «Mi fa piacere che tre medici di medicina generale – ha spiegato il primo cittadino Piva – abbiano aderito. Così aiutano a mettere in piedi un sistema che sarà molto apprezzato dai cittadini e dagli utenti. La sanità deve essere a favore degli utenti e sempre meno burocratizzata. In questo momento ci saranno più servizi per i pazienti e più facilmente utilizzabili». «Il sindaco Piva – ha ammesso Baldino - mi ha telefonato tutti i giorni negli ultimi sei mesi per potenziare la Casa della Salute. All’inizio di quest’anno abbiamo firmato un accordo aziendale nuovo per potenziarle. Per motivi che nulla hanno a che vedere con i medici di medicina generale, quest’accordo abbiamo avuto un momento di interruzione dei servizi della Casa della Salute di Podenzano. Grazie alla buona volontà dei medici siamo riusciti a trovare un nuovo accordo per ripristinare la presenza dei medici». «La casa della salute – ha detto il dottor Montecorboli - è un punto di confluenza tra comunità e istituzione sanitaria. Il medico che vive la quotidianità delle famiglie, trova qua un luogo di sinergia». medici casa salute podenzano-2

Alla presentazione dei tre medici nella sala consiliare di Podenzano ha partecipato anche la dottoressa Anna Maria Andena, direttore Ausl del distretto Città di Piacenza. «Nella Casa della Salute di Podenzano – ha spiegato - è già partito il progetto di condivisione dei pazienti cronici, in particolare per coloro che hanno il diabete. I medici si faranno carico della gestione dei pazienti che devono fare controlli mensili del sangue. Spesso i pazienti perdono tempo e sono a disagio: devono effettuare mensilmente gli esami del sangue. Grazie alla Casa della Salute, a distanza di 7-8 minuti dall’esame, si è già in grado di elaborare i dati in loco e fornire a loro la giusta terapia, in base ai loro valori». Il potenziamento della Casa della Salute permetterà anche di deviare un po’ di carico dal pronto soccorso di Piacenza. «Potranno accedere alla Casa della Salute anche per piccole urgenze e traumi i pazienti che vivono in quest’area, per una minore affluenza al pronto soccorso di Piacenza. Potranno essere portati avanti percorsi di rieducazione sanitaria. Inoltre si avrà una condivisione delle cure a domicilio sul territorio». L’Ausl ne è convinta: quella di Podenzano è una casa della salute che avvicina i cittadini.

Come detto, i tre medici saranno operativi da lunedì 1 ottobre: quattro ore al mattino – dalle 8.30 alle 12.30, al mercoledì, giovedì e venerdì. «Siamo fiduciosi – spiega Baldino -, poi pian piano la struttura  verrà incrementata con il coinvolgimento di altri professionisti». La Casa della Salute vede l’impiego, oltre che dei tre medici (la struttura non ne aveva più neanche uno fino a questi giorni) di quattro infermiere dell’ambulatorio della cronicità e dell’ambulatorio prestazionale, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12. L’ambulatorio dedicato ai pazienti diabetici è operativo lunedì, martedì e giovedì dalle 7.30 alle 12. Due infermiere assistono inoltre gli specialisti che di volta in volta sono presenti all’interno della struttura. «In questo momento – è la chiosa del sindaco Piva - la Casa della Salute riparte alla grande e si rilancia per una sanità sempre più vicina e a portata di mano per tutti».sfgdggfh-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lavoro domestico, 500 domande per sanatoria da Cgil e Cisl: «Stallo di mesi per iter rigido, a rimetterci sono le più fragili»

Attualità

La partenza del Giro entusiasma piazza Cavalli

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Vaccinazioni, partono il 13 maggio le prenotazioni per i 50-54enni

  • Cronaca

    Covid-19: nuovi 13 casi e un decesso nel Piacentino

  • Incidenti stradali

    Cadeo, schianto sulla via Emilia: tre feriti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento