Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Ultimi ciak nel Piacentino per "La strega di Baratti"

Tra i vicoli incantati dell’antico borgo di Vigoleno e davanti alla basilica di Vigolo Marchese

Tra i vicoli incantati dell’antico borgo di Vigoleno e davanti alla basilica di Vigolo Marchese si sono concluse le riprese, a norma Covid e dopo il lungo lockdown, della miniserie TV a puntate “La Strega di Baratti”, tratta dal soggetto di Laura Groppi e Ornella Righi e diretta dal regista Gianpaolo Saccomano, pluripremiato a livello internazionale insieme alla sua troupe.

Le scene in questione erano intrighi e schermaglie amorose in costume medievale, ma in un palazzo antico c’è stata pure la ricostruzione di un’antica taverna del 1300 con i suoi pittoreschi clienti. “La strega di Baratti” che prende spunto da un eccezionale ritrovamento archeologico in Etruria, racconta, in parallelo temporale, la storia di due donne (una del medioevo e una dei nostri giorni) che si sentono in “risonanza” - connesse, come se esistesse un fil rouge che va al di là del tempo e dello spazio - e  ricostruisce la possibile causa della strana sepoltura di questo personaggio femminile, vissuto forse nel XIII secolo, vittima della superstizione popolare e così temuto dalla popolazione da essere addirittura inchiodato e sepolto con una manciata di chiodi nella bocca. 

La miniserie tv, prodotta dalla ns. associazione, elabora alcune teorie sia sul concetto del tempo sia sul concetto dell’anima; argomenti sempre più attuali per la nuova valenza che la fisica moderna attribuisce loro, per il risvolto che la visione dell’anima sta dando anche al concetto di Medicina, Cura e Guarigione, punto centrale su cui l’associazione Spazio Tesla opera da anni. 

Un’altra occasione, insomma, per vedere all’opera una troupe che omaggia le bellezze antiche del piacentino, territori che con grande disponibilità si sono prestati a far da sfondo ad una vicenda drammatica, a cavallo tra fantasy e realtà storica. Gli episodi della serie “La Strega di Baratti” saranno trasmessi dalle tv alla fine del 2022, ma non mancheranno prima di allora le premiere e altri eventi pubblici ad essa dedicati, anche nel territorio piacentino, avendo ricevuto il patrocinio dal comune di Piacenza e di Vernasca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimi ciak nel Piacentino per "La strega di Baratti"

IlPiacenza è in caricamento