Attualità

“Verde Grazzano”, l’andare a spasso nel parco dei piaceri

C’è tempo fino a domenica 29 settembre alle 18

FOTO DI ORESTE GRANA

Passeggiare in un contesto storico naturalistico di rara bellezza  e godere di un giardino con colori e profumi settembrini. E’ possibile farlo nel parco del Castello della Città d’Arte di Grazzano Visconti, dove fino a domani domenica alle 18, è in corso  la seconda edizione della esclusiva mostra mercato del giardinaggio “Verde Grazzano”.

Tra le aziende presenti la slovena VRT Rifnik specializzata in collezioni di piccole conifere e arbusti perenni e la polacca Streptocarpus, riferimento in Europa per le “primule del capo”, la francese Pépinière Botanique de Vaugines, che eccelle per i piccoli arbusti, mentre Michael Schick dalla Germania espone una enciclopedica collezione di semi di pomodoro.

Per quanto riguarda le eccellenze italiane: la Vivai Barni presenta tre nuove varietà di rose. Di rose si occupa anche Il Vivaio S’Orrosa che allinea una bella collezione di rose antiche tra botaniche e grandi rose dell’Ottocento. Pier Luigi Priola propone il meglio di piante perenni e alcune nuove collezioni di graminacee. Non mancano le “settembrine” e, novità assoluta, la salvia rustica da fiore. I Vivai Tintori espongono la loro collezione di agrumi Floricoltura Billo si concentra sulla sua ricca proposta di garofani. Le ortensie saranno quelle dei Vivai Tara. mentre i Vivai Nifantani Liviana espongono i loro arbusti da fiore. C’è un comparto erbe aromatiche (Inflora) e i Vivai Giani sono presenti con le loro piante rampicanti. Le orchidee provengono dal Lago Maggiore così come le peonie della Tenuta delle Commande.

Floricoltura Fenix espone una nutrita collezione di Dahlia, di viole e il “Carolina Reaper”, dichiarato “Il peperoncino più piccante al mondo”.  Anche Filippo Bortolon è appassionato di peperoncini, in particolare per la coltivazione e la trasformazione di quelli rigorosamente piccanti in salse e polveri. Le piante da frutto, antiche e non, sono la specialità di Maioli Piante che presenta anche le “piante del miele” ovvero quelle che attirano maggiormente le api.

Infine alcuni ibridi di Tulipani Floriana Bulbose e piantine curiose quali le “Tillandsie” capaci di assorbire acqua e sali minerali dall’aria e di purificarla. Sabato c’è stata grande attenzione di pubblico per l’incontro con Arabella Lennox-Boyd, la garden designer italiana con studio a Londra che ha illustrato alcune delle sue realizzazioni più importanti. Domenica 29 settembre alle ore 11.30, incontro con Umberto Pasti, giornalista, scrittore, disegnatore di giardini. Con lui sono a “Verde Grazzano” le originali creazioni di tre giovanissimi “designer” marocchini Najim e Othman (20 anni) che infondono calore e anima a vecchi ceppi levigati dall’Oceano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Verde Grazzano”, l’andare a spasso nel parco dei piaceri

IlPiacenza è in caricamento