Alla Polfer di Piacenza gli interrogatori dei cinque operai indagati per il deragliamento del Frecciarossa

Saranno ascoltati dagli agenti della polizia ferroviaria di Piacenza su delega della Procura di Lodi: sono accusati di disastro colposo

La scena del tragico incidente ferroviario

Si svolgeranno a Piacenza, negli uffici della polizia ferroviaria, gli interrogatori dei cinque addetti di Rete Ferroviaria Italiana indagati per per disastro colposo dopo il grave incidente ferroviario, avvenuto l'altro ieri all'alba fra Piacenza e Casalpusterlengo, in cui il Frecciarossa Milano-Salerno è deragliato provocando la morte dei due macchinisti e il ferimento di una trentina di passeggeri. I cinque dipendenti, che avevano effettuato i lavori sullo scambio la notte prima dell'incidente, saranno ascoltati su delega della Procura di Lodi dagli agenti della Polfer di Piacenza nell'ambito dell'inchiesta.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Piacenza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • «A Piacenza nessun caso di Coronavirus. Piacentini stiano tranquilli, a breve un numero dedicato all'emergenza»

  • «Due nuovi casi positivi all'ospedale di Piacenza: contagiati dal focolaio lombardo»

  • Coronavirus, ricoverato l'infermiere di Codogno che era venuto in contatto con il 38enne contagiato

Torna su
IlPiacenza è in caricamento