rotate-mobile
Venerdì, 26 Novembre 2021
Cronaca San Lazzaro / Strada delle Novate, 1

«Ruba materiale sanitario per oltre ottomila euro», medico del carcere arrestato dai carabinieri

Per cinque mesi si sarebbe appropriata di medicinali e materiale sanitario, sottraendoli dall’infermeria del carcere delle Novate delle Novate, dove lavora come medico. I carabinieri l'hanno fermata in auto a fine turno e con sé aveva altro materiale per 400 euro: ora è ai domiciliari

Da maggio a settembre 2021 si sarebbe appropriata di medicinali e materiale sanitario per oltre ottomila euro, sottraendoli dall’infermeria del carcere delle Novate delle Novate, dove lavora come medico. La dirigenza dell’Ausl se ne era accorta e aveva denunciato il fatto ai carabinieri che, dopo le indagini, giovedì mattina hanno organizzato un posto di blocco ad hoc per controllare il medico mentre tornava a casa dopo il turno di notte e sul quale erano ricaduti i sospetti: in auto aveva con sé materiale sanitario, dal valore di 400 euro, rubato poco prima dal posto medico del carcere. Ora la donna è stata arrestata e si trova ai domiciliari a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

L’indagine è stata condotta dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Piacenza. «Già nel mese di settembre 2021, la dirigenza dell’Ausl di Piacenza aveva notato un consumo spropositato di materiale sanitario e medicinali presso l’infermeria del carcere ed aveva denunciato il fatto ai carabinieri – si legge in una nota dell’Arma -. Era stato calcolato che, rispetto al normale fabbisogno ed al consumo documentato, dal locale adibito a magazzino dell’infermeria, da maggio a settembre mancavano medicinali e materiali sanitari vari per un valore di oltre ottomila euro». I militari hanno avviato l’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica, che il 21 ottobre ha portato all’arresto della dottoressa. Di prima mattina, la donna «ritenuta responsabile del furto di medicinali, è stata fermata dal Radiomobile e colta in flagranza di reato mentre aveva con sé il materiale appena rubato» - fanno sapere sempre i carabinieri.

Secondo quanto ricostruito dai militari, i furti di materiale sanitario e di medicinali «solitamente avvenivano alla fine del turno di lavoro della dottoressa» che poi li custodiva a casa e nel suo studio dove, in seguito a successive perquisizioni, sarebbe stata ritrovata altra refurtiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Ruba materiale sanitario per oltre ottomila euro», medico del carcere arrestato dai carabinieri

IlPiacenza è in caricamento