Asp città di Piacenza, atteso bando pubblico per 45 nuove assunzioni e la stabilizzazione di 14 precari

Fp Cgil: «Nostro obiettivo è creare una comunità professionale. Al via incontridi studio collettivo»

Si tratta probabilmente del più grande “bando pubblico” che riguarda Piacenza da parecchio tempo a questa parte, in vista di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale nei prossimi giorni. L’Azienda per i Servizi alla Persona (Asp Città di Piacenza) arruolerà infatti in ambito pubblico ben 26 nuovi assistenti sociali e 19 educatori – più altri 14 educatori che hanno determinati criteri per la stabilizzazione. 

In campo anche il sindacato di via XXIV Maggio: la Funzione Pubblica Cgil di Piacenza che di fronte a questa maxi-infornata di professionisti del sociale in ambito pubblico «si pone l’obiettivo di creare una nuova “comunità professionale” che si occuperà di anziani, disabili, minori e adulti fragili. Una comunità di lavoratori e lavoratrici attenta alla solidarietà, ai diritti, ai doveri e alla qualità del lavoro in ambito pubblico», spiega Alberto Gorra della Fp Cgil di Piacenza. 

E’ con queste premesse che la Funzione Pubblica di organizza incontri gratuiti di studio e approfondimento. A spiegare percorsi e motivazioni che muovono il sindacato del pubblico impiego della Cgil è lo stesso Gorra. «Il Comune di Piacenza ha scelto di affidare ad Asp il servizio sociale di base – spiega - compiendo una scelta di stabilizzazione e investimento sul personale. Si tratta di personale tradizionalmente individuato attraverso affidamenti esterni e cooperazione sociale. Ora la gestione arriva in Asp con contratto pubblico: è una scelta che come sindacato approviamo perché dà stabilità al personale e si investe, così, sui lavoratori. Come Fp Cgil di Piacenza abbiamo fatto un grande investimento sui profili professionali, lavorando sulla costruzione di una “comunità professionale”. In questa ottica si configura l’impegno per supportare i candidati nella preparazione dei concorsi, per questo offriremo degli incontri gratuiti di approfondimento e studio collettivo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I 45 nuovi ingressi in Asp andranno a rapportarsi con tutti i bacini di utenza: minori, anziani, adulti fragili e disabili. “Abbiamo scelto di organizzare degli incontri focalizzati sulle singole aree di intervento per tutto il mese di ottobre fino all’inizio di novembre – spiega Gorra -. Questi incontri sono gratuiti e riservati agli iscritti, ma sono rivolti anche ai lavoratori del servizio sociale con l’obiettivo di socializzare le buone prassi e affrontare insieme le eventuali criticità nella logica – ribadisce – della creazione di una comunità professionale”. Per informazioni è possibile contattare il numero 3283595627 o mandare una mail a alberto.gorra@er.cgil.it. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento