Camera di Commercio, Rancan: «Piacenza sottorappresentata». Colla: «Vigileremo»

L'esponente del Carroccio preoccupato per l’accorpamento dell’ente camerale con quello di Parma e Reggio Emilia e incalza

«Dobbiamo applicare la legge nazionale sulla fusione delle Camere di Commercio, ma su quanto avverrà a Piacenza, Parma e Reggio Emilia monitoreremo, controlleremo e faremo di tutto perché ci sia la soluzione migliore. In merito alle sedi legali e di rappresentanza ricordo che le singole Camere di Commercio hanno ampia autonomia di scelta e sull'equilibrio territoriale tra le varie associazioni di categoria l'auspicio è che le associazioni stesse trovino un equilibrio». L'assessore alle Attività Produttive Vincenzo Colla ha così rassicurato il consigliere Matteo Rancan (Lega) che chiedeva alla Giunta chiarezza sul processo di fusione della Camera di Commercio di Piacenza con quelle di Parma e Reggio Emilia.

Alla luce della risposta di Colla, Rancan si è detto insoddisfatto perché «il territorio piacentino sarà sottorappresentato, non avrà equa rappresentanza territoriale: l'assessore Colla dice che la Regione ha provato a far cambiare la norma nazionale, ma c'è il paradosso che la fusione delle Camere di Commercio è stato voluto da un governo che ha la stessa maggioranza parlamentare che sostiene la Giunta regionale dell'Emilia-Romagna».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento