menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'istituto Raineri-Marcora (immagine di repertorio)

L'istituto Raineri-Marcora (immagine di repertorio)

Finanziamenti, l'assessore Bianchi a Foti: «Già liquidati i fondi al Marcora»

L'assessore alla Scuola e formazione Patrizio Bianchi: «E' pervenuta la documentazione di 32 istituti professionali dei 71 previsti per accedere al finanziamento pubblico, ma solo per 23 di essi la documentazione è completa e corretta»

«E' pervenuta la documentazione di 32 Istituti professionali dei 71 previsti per accedere al finanziamento pubblico, ma solo per 23 di essi la documentazione è completa e corretta». Lo dice l'assessore alla Scuola e formazione Patrizio Bianchi, rispondendo in Aula al consigliere  piacentino Tommaso Foti (Fdi) che, in una interrogazione urgente, aveva chiesto un intervento della Regione per l’immediata erogazione dei finanziamenti ai 71 Istituti professionali dell'Emilia-Romagna. «La mancata erogazione - rilevava Foti nell'interrogazione - comprometterebbe lo svolgimento regolare dell'attività didattica». In particolare, Foti, aveva evidenziato «La mancata erogazione dei contributi all’istituto Marcora di Piacenza».

«La delibera di Giunta - ha precisato l'assessore - fissava la data del 20 novembre per le richieste di emissioni di titoli di pagamento e stabiliva che nessuna richiesta di emissione di mandato di pagamento potesse essere accettata dalla Ragioneria oltre i termini indicati ai fini del controllo contabile, in quanto le scadenze indicate sono tassative e non derogabili, in relazione alla necessità di effettuare le operazioni di chiusura contabile previste per l'esercizio finanziario 2015 alla luce dei principi contabili dettati dal Decreto legislativo 118/2011. Ad oggi sono stati liquidati 9 Istituti professionali, tra cui l'Istituto Marcora, e sono in corso le procedure di liquidazione relative agli altri 14 istituti in ordine di arrivo».

«La documentazione da presentare - ha detto Foti nella replica - non era semplice e lo scarto di tempo, tra la delibera approvata dalla Giunta e la scadenza di presentazione delle domande, era troppo breve: è auspicabile una maggiore semplificazioni delle domande».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento