menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Al centro il maggiore Stefano Bezzeccheri, il maresciallo Marco Orlando e i carabinieri della Stazione Levante che hanno effettuato l'arresto. Nella foto sotto, l'avvocato Maria Rosaria Pozzi

Al centro il maggiore Stefano Bezzeccheri, il maresciallo Marco Orlando e i carabinieri della Stazione Levante che hanno effettuato l'arresto. Nella foto sotto, l'avvocato Maria Rosaria Pozzi

Ha il permesso di soggiorno da una settimana e spaccia: arrestato 

In manette, nella serata del 18 novembre, questa volta è finito un marocchino pregiudicato di 36 anni, sposato con una donna italiana e residente a Fiorenzuola. In casa hascisc e contanti

Aveva ricevuto il permesso di soggiorno da una settimana ma spacciava. Ancora un arresto della stazione carabinieri Levante Maria Rosaria Pozzi-2guidata dal maresciallo Marco Orlando. In manette, nella serata del 18 novembre, questa volta è finito un marocchino di 36 anni, sposato con una donna italiana e residente a Fiorenzuola. I militari satavano braccando un clandestino che probabilmente era in possesso di armi e seguendo le sue tracce sono arrivati al marocchino della Valdarda. L'uomo, secondo quanto emerso, sarebbe stato un amico del ricercato e lo avrebbe ospitato nella sua abitazione. Quando i militari hanno fatto irruzione non lo hanno trovato ma hanno invece scoperto 45 grammi di hascisc, 300 euro in banconote e 70 euro in monete da due euro, ritenuti provento di spaccio. Lo straniero, sottoposto all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria in attesa di un processo che lo vede imputato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio, è già anche pregiudicato sempre per il medesimo reato. Aveva ottenuto il permesso di soggiorno da sette giorni, ma evidentemente non aveva perso il vizio di mantenersi vendendo droga. E' comparso in tribunale per la direttissima difeso dall'avvocato Maria Rosaria Pozzi, davanti al giudice Gianandrea Bussi e al pm Monica Bubba. L'arresto è stato convalidato, il processo rinviato per la richiesta del suo legale dei termini a difesa. Per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento