FiorenzuolaToday

«Vammi a comprare della birra». Botte alla madre, arrestato 20enne

In carcere uno dei due noti fratelli pregiudicati di Lugagnano che sabato sera, ai domiciliari, era in astinenza da alcol e ha aggredito il genitore

I carabinieri di Lugagnano

E’ stato arrestato per aver aggredito e minacciato la madre, che voleva obbligare ad acquistargli dell’alcol, uno dei due fratelli pregiudicati di Lugagnano che, proprio in questi giorni, era stato posto ai domiciliari per essere separato dall’altro fratello, colpito dal divieto di risiedere nello stesso comune della Valdarda.
Il giovane, 20 anni, nella serata di sabato 25 febbraio, probabilmente in astinenza da alcol, voleva che la madre uscisse di casa per andare a comprare della birra. Per convincerla pare non abbia esitato a metterle le mani addosso, fino a minacciarla di morte con un coltello. La donna a questo punto ha chiesto aiuto ai carabinieri della caserma di Lugagnano, che ben conoscono questa situazione, i quali sono subito intervenuti arrestando il 20enne che ora si trova in carcere alle Novate. Verrà processato per direttissima nelle prossime ore. La donna è stata invece medicata al pronto soccorso dell’ospedale di Fiorenzuola per alcuni traumi riportati al volto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento