Ausl di Piacenza, nel 2018 risarcimenti per «colpe mediche» pari a 450mila euro

Dal dicembre 2015 l’azienda sanitaria risponde con somme accantonate agli errori «per colpa medica». Nel 2018 pervenute 71 richieste di risarcimenti di presunti danni subiti

Errori nelle diagnosi, problemi nelle terapie, interventi chirurgici non riusciti. Purtroppo può succedere di sbagliare e, quindi, anche di pagare. Il settimanale “Panorama” ha dedicato nell’ultimo numero un approfondimento sui risarcimenti della sanità italiana «per colpa medica». Si parla di una cifra di circa 22,5 miliardi di euro, il 15 per cento dell’intera spesa sanitaria nazionale. Il dossier dell’Organizzazione mondiale della Sanità sull’Italia traccia un quadro inquietante: il 10 per cento dei pazienti ricoverati in una struttura sanitaria incappa in errori «per colpa medica».

Come è la situazione nella azienda sanitaria locale di Piacenza? Negli ultimi cinque anni l’Ausl si è vista coinvolgere in un certo numero di richieste di risarcimenti danni, perciò in sede civile. Nel 2014 il numero delle denunce ricevute dall’azienda con richiesta di risarcimento è stato di 87, nel 2015 di 73, nel 2016 di 56, nel 2017 di 66, nello scorso anno 71. Per l’Ausl di Piacenza l’avvio della gestione diretta dei sinistri (l’azienda accantona le risorse necessarie senza stipulare assicurazioni) è iniziata dal primo dicembre 2015 e l’azienda ha rilevato che circa il 30% delle richieste di risarcimento viene respinto senza seguito per assenza dei presupposti giuridici e tra il 15-20% delle richieste di risarcimento riguarda danni materiali o danni di lievissima entità, inferiori ai mille euro.

Quanto ha pagato l’azienda per risarcire il danno a terzi a seguito di sentenze di condanna? Nel 2015 la cifra è stata di 68.445 euro, nel 2016 di 35.787 euro. Poi, un’impennata: 459.288 euro nel 2017 e 450mila euro nel 2018. Ma tutti questi importi sono riferiti a procedimenti per sinistri verificatisi negli anni che vanno dal 2006 al 2009.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

  • Coronavirus, la situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 31 marzo

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 26 marzo

  • Piacenza, tutte le attività commerciali che sono aperte e fanno consegna a domicilio

Torna su
IlPiacenza è in caricamento