rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità

“Di tanto in tanto”, un libro che si fa leggere tutto d’un fiato

Platea esaurita alla Galleria Biffi Arte per la presentazione del libro "Di tanto in tanto" di Carmelo Sciascia: 106 pagine fresche di stampa che raccolgono ricordi, memorie, osservazioni su eventi del nostro tempo filtrati dalle concezioni politiche ed estetiche dell’autore

“Di tanto in tanto”, un libro che si fa leggere tutto d’un fiato.

Applausi e tutto esaurito a Biffi Arte per la presentazione del libro-diario di Carmelo Sciascia

Platea esaurita alla Galleria Biffi Arte per la presentazione del libro "Di tanto in tanto" di Carmelo Sciascia: 106 pagine fresche di stampa che raccolgono ricordi, memorie, osservazioni su eventi del nostro tempo filtrati dalle concezioni politiche ed estetiche dell’autore; un pozzo di annotazioni intelligenti. Carmelo Sciascia ha una personalità poliedrica, sempre attento al dibattito culturale di Piacenza e non solo. Indaga per capire, per conoscere. E’ moderno. Diffonde cultura scrivendo sulla nostra testata, su Libertà e attraverso Internet.

Un anno fa, in piena pandemia - esordisce Gaetano Rizzuto in dialogo con l’autore - ci siamo incontrati qui, in questa splendida Galleria Biffi Arte voluta da Pietro Casella. E' tradizione da alcuni anni che Carmelo presenti qui il suo nuovo libro. Di tanto in tanto è un libro molto speciale si compone di 32 articoli, con alcune belle foto. Questo libro è una sorta di DIARIO, un diario pubblico, dove Carmelo vi scrive di tanto in tanto, quando ne ha l'ispirazione, quando la sua creatività è sollecitata, quando ce ne è bisogno. La bella copertina presenta ”Il Satiro danzante”, una statua bronzea, originale dell'arte greca di epoca, recuperata dal fondale marino parte nel luglio 1997 e parte nel marzo 1998 e poi esposta al museo di Mazzara del Vallo. Carmelo ci propone storie, cose che restano nella nostra memoria, che colpiscono.  Anche in questo libro il filo conduttore è la vita, la riflessione sulla realtà che viviamo, che ci circonda e il legame con gli altri suoi libri è forte. Ci sono riflessioni, analisi, incontri. Leggere i libri di Carmelo è come partecipare ad un incontro pubblico dove tutti possiamo leggere il suo diario e condividerlo. Nel Diario ci sono le idee di Carmelo ma possiamo ritrovare anche le nostre.

Lo stimolante dialogo tra “i due piacentini di Sicilia” passa in rassegna gli argomenti trattati nelle pagine del  volume sul quale ritorneremo nella rubrica “Libri piacentini”. Ora ci soffermiamo su uno dei due capitoli letti ad alta voce da Gian Pietro Taina, la cui bella dizione ha trasmesso in modo appropriato i sentimenti espressi nelle pagine del libro. In “Gibellina nuova e la realtà di Piacenza”, Sciascia prende spunto dalla installazione dei Cavalli, dello scultore Paladino esposti tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021 davanti a Palazzo Gotico, per evidenziare come a Piacenza in analogia a Gibellina si stia rischiando uno scempio urbanistico:

Per raggiungere il centro di Piacenza bisogna attraversare la periferia, una periferia caratterizzata da enormi capannoni, come fossero stati costruiti senza arte né parte, con uno stampino, tutti uguali, anonimi e freddi. La sensazione che si avverte è un disorientamento silenzioso e straziante. Il territorio agricolo è stato desertificato e privato di qualsiasi presenza silvicola. Le strade, anonimi viali, in questo modo spoglie contribuiscono alla desertificazione ed alla mancanza di qualsiasi elemento identitario dell'ambiente di lavoro... La realizzazione di un Truck Parking a Borgoforte, in prossimità dell'inceneritore, deturperebbe ulteriormente quella parte della periferia cittadina che dovrebbe costituire invece il fiore all'occhiello della città. La realizzazione del Parco Fluviale annunciato e pubblicizzato da sempre, considerato che le scelte immediate vanno in direzione opposta, rimarrà una chimera, un sogno da tramandare, da generazione in generazione, a futura memoria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Di tanto in tanto”, un libro che si fa leggere tutto d’un fiato

IlPiacenza è in caricamento