menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il presepe itinerante unisce le tre sponde del Po attraverso la beneficenza

L’iniziativa, con il presepe realizzato da Luca Cassoni, ha avuto lo scopo di raccogliere offerte da destinare alla “Cooperativa sociale amicizia” di Codogno, impegnata ad erogare servizi rivolti a persone diversamente abili, non autosufficienti e con un elevato grado di fragilità

Il tradizionale presepe itinerante lungo il Po, organizzato dall’associazione di pesca sportiva Catfishing Italia, partendo dal Centro Nautico Piacenza a Mortizza per arrivare alla Motonautica associazione Cremona (Mac), quest’anno ha visto un’insolita discesa del fiume, con l’inserimento nel percorso anche del territorio lodigiano. L’iniziativa, con il presepe realizzato da Luca Cassoni, ha avuto lo scopo di raccogliere offerte da destinare alla “Cooperativa sociale amicizia” di Codogno, impegnata ad erogare servizi rivolti a persone diversamente abili, non autosufficienti e con un elevato grado di fragilità. Cassoni e Aldo Vecchietti (presidente di Catfishing) hanno voluto fare qualcosa di concreto per il prossimo unendo la passione comune per il Grande Fiume alla generosità di ciascuna realtà. Al progetto hanno partecipato anche la Società Canottieri Ongina e il gruppo salvataggio acqua della Croce Rossa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento