rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Meteo

Pioggia che gela oltre a frane e piene dei corsi minori: allerta gialla per giovedì 15 dicembre

La protezione civile dell'Emilia-Romagna ha diramato il bollettino che interessa anche la provincia di Piacenza

Allerta Gialla per piene dei fiumi per le province di Piacenza, Parma, Reggio, Modena, Ferrara, Ravenna, Rimini e Forli-Cesema. Nelle stesse province allerta per frane e piene dei corsi minori, mentre sono interessate da pioggia che gela le province di Piacenza e Parma. Per la giornata di giovedì 15 dicembre sono previste precipitazioni intense anche a carattere di rovescio sull'intero territorio regionale che possono generare innalzamenti dei livelli idrometrici nei corsi d'acqua, con superamenti della soglia 1 nei bacini centro-occidentali e nei tratti montani appenninici. Le precipitazioni potranno anche generare localizzati fenomeni franosi e ruscellamenti sui versanti. Sono previsti possibili locali episodi di pioggia che gela sul settore occidentale della regione.

Le prescrizioni della prefettura

si invita la cittadinanza a verificare i bollettini di vigilanza- allerta meteo diramati quotidianamente dalla Protezione Civile della Regione Emilia Romagna - consultabili al link https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/ e sull’account Twitter  @AllertameteoRER e sul canale Telegram AllertaMeteoER - equipaggiando i propri veicoli con gli opportuni mezzi antisdrucciolevoli (catene) o gli speciali pneumatici da neve per non costituire pericolo o intralcio per la circolazione:

  • l'obbligo di circolazione con pneumatici da neve o catene a bordo è previsto per tutti i veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli, dal 15 novembre 2022 fino al 15 aprile 2023 per tutti i veicoli che percorrono i tratti extraurbani di alcune strade provinciali.

  • i ciclomotori a due ruote e i motocicli possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e di fenomeni nevosi in atto.
  • in caso di neve o ghiaccio in strada, si dispone altresì l'obbligo di circolare con i dispositivi antisdrucciolevoli montati, qualora sul veicolo non siano già montati gli pneumatici invernali.

Per il periodo invernale si ricorda inoltre che, per una maggiore sicurezza sulle strade, è necessario circolare con particolare prudenza e a velocità moderata, avendo riguardo alle caratteristiche e alle condizioni della strada, del traffico e alle zone tipicamente più soggette a fenomeni di ghiacciamento, come i ponti, i tratti in ombra e le zone più umide. Al riguardo lo scorso 2 dicembre il Prefetto ha approvato l’aggiornamento del “Piano operativo per la gestione coordinata delle emergenze di viabilità, determinate da incidenti rilevanti ovvero da criticità atmosferiche sulle tratte autostradali della A1 e della A21”.

Il Piano contiene le misure necessarie per fronteggiare le emergenze nelle tratte autostradali ed ordinarie che attraversano il territorio della provincia in caso di precipitazioni nevose di particolare intensità. La pianificazione prevede 5 livelli di rischio (da bianco a nero) con impiego delle pattuglie delle Forze di Polizia e degli enti proprietari/concessionari delle strade con il coordinamento della Prefettura nonché il contributo di tutti gli Enti facenti parte del sistema di protezione civile. Particolare attenzione è stata posta al presidio in caso di codice rosso o nero dei caselli autostradali di Piacenza Sud e Fiorenzuola sulla A1, nonché di Piacenza Ovest, Castel S. Giovanni, Caorso e Castelvetro sull'Autostrada A21, a cura delle Forze di Polizia statali e locali grazie ad un lavoro sinergico e di forte collaborazione.

Individuati altresì i percorsi alternativi sulla viabilità ordinaria e, segnatamente, sulle strade statali e provinciali interconnesse con la viabilità autostradale. La definizione dell’aggiornamento è stata preceduta da specifiche riunioni del Comitato Operativo Viabilità (C.O.V) per la predisposizione delle misure necessarie a fronteggiare eventuali emergenze connesse all’andamento meteorologico durante la stagione invernale 2022/2023, cui hanno partecipato rappresentanti della Provincia, degli Enti Locali, della Protezione Civile, delle Forze dell’Ordine, delle Polizie Locali, dei Concessionari delle reti stradali e autostradali (Aspi, Satap, Autovia Padane, Anas), dei gestori delle reti elettriche e telefoniche e delle associazioni di volontariato. Dalla Prefettura è arrivato l’invito a tutte le componenti del sistema a prestare la massima attenzione alle necessarie attività preventive per contenere o ridurre la formazione di ghiaccio sulle strade e garantirne la transitabilità, nonché a prevedere una comunicazione puntuale ed aggiornata nei confronti della cittadinanza e dell’utenza, mediante social media, mass media e messaggistica. Il piano è consultabile nella sezione "Protezione civile" raggiungibile al seguente link https://www.prefettura.it/piacenza/contenuti/Piano_operativo_emergenze_di_viabilita_tratte_autostradali_della_a1_a21-7348847.htm

Meteo: neve e pioggia al Centro-Nord, primavera al Sud. E' allerta per rischio allagamenti per il versante tirrenico

Neve e pioggia al Centro-Nord, clima primaverile al Sud dove il termometro potrebbe segnare oltre i 20°C sulle Isole. Sono queste in estrema sintesi le previsioni per i prossimi giorni secondo Lorenzo Tedici, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, che lancia l'allerta 'rischio allagamenti per il versante tirrenico'. Nelle prossime 4 giornate sono attese infatti piogge persistenti soprattutto dalla Toscana alla Campania, con accumuli che localmente potrebbero superare i 100 mm. Per le prossime ore, sono attese piogge a tratti anche intense tra Campania, Basilicata e Calabria ma non si escludono fenomeni significativi anche tra Lazio e Toscana. Dopo una breve tregua attesa nella notte, domani arriveranno altre precipitazioni, specie dal pomeriggio, ad iniziare dalla Sardegna verso le aree prospicienti il Mar Ligure e il Tirreno centro settentrionale. Maltempo anche da giovedì pomeriggio con nevicate oltre i 500-700 metri sulla catena alpina. Fiocchi fino a fino a quote di collina in Piemonte e sul nord-ovest della Lombardia, in parte fino nel fondovalle nelle valli alpine più interne. Sugli Appennini un sensibile aumento delle temperature porterà lo zero termico oltre i 2500 metri. Infine tempo perturbato anche venerdì con cielo parzialmente nuvoloso in Molise, al Sud e in Sicilia. Possibili rovesci sul nord della Campania. Cielo molto nuvoloso o coperto fin dal mattino al Centro-Nord e in Sardegna, con pioggia e temporali sull'Isola, in Toscana, Umbria e Lazio. Qualche pioggia anche su Emilia Romagna, pianura veneta, nord delle Marche e Friuli Venezia Giulia Nel dettaglio - Mercoledì 14. Al nord: tante nubi, ma asciutto. Al centro: piogge diffuse, specie sul versante tirrenico. Al sud: piogge forti specie in Campania, Calabria e Basilicata. - Giovedì 15. Al nord: piogge diffuse, neve in pianura sul Piemonte dal pomeriggio. Al centro: pioggia in arrivo. Al sud: schiarite con temperature miti, qualche pioggia in Campania. - Venerdì 16. Al nord: maltempo specie al Nord-Est con neve sulle Alpi. Al centro: piogge diffuse. Al sud: parziale peggioramento con locali piogge in Campania, sole altrove. (ANSA). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pioggia che gela oltre a frane e piene dei corsi minori: allerta gialla per giovedì 15 dicembre

IlPiacenza è in caricamento