menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perotti di Ferriere, scava in una casa e trova una bomba della seconda guerra mondiale

Il titolare dell’albergo diffuso Mainardi: «Stavo pensando di recuperare un rudere e ho trovato una bomba»

Stava scavando in una casa diroccata, quando all’improvviso ha trovato un residuo bellico. Alessandro Mainardi, titolare dell’albergo diffuso “Casa delle Favole” di Perotti, nel comune di Ferriere, nelle scorse ore, durante alcuni lavori, ha rinvenuto una bomba. «Stavo pulendo un rudere - spiega lui stesso - sto pensando di vedere se c’è la possibilità di recuperarlo, vedendo la consistenza delle sua fondamenta. Ad un certo punto, scavando, ho trovato la bomba e ovviamente mi sono subito fermato». Mainardi ha chiamato i carabinieri che hanno provveduto a contattare gli artificieri, che nelle prossime ore dovrebbero valutare la pericolosità dell'ordigno. 

«La bomba è stata trovata – aggiunge il padre Giampaolo Mainardi – nel fabbricato più antico di Perotti. Già negli archivi parrocchiali di Centenaro del 1600 questa casa è citata, così come nelle mappe di Napoleone. Vorremmo recuperarlo, stavamo facendo le nostre valutazioni». Come poteva esserci una bomba nella casa? «Era di Benvenuto Ferrari, un ferrierese che dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, essendo un motociclista dell’esercito, è riuscito a venire subito a casa con “armi e bagagli”. Guidava un sidecar, ed evidentemente tra le cose che ha riportato a casa dalla guerra c’era anche questa bomba. Crediamo che sia la sua, nascosta lì per tutti questi anni».

19.38.55-2

19.38.54-2

19.38.55-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento