rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Economia

«Abolire l'obbligo di green pass per accedere ai luoghi di lavoro o azzerare i costi dei tamponi»

L’intervento di Ugl Piacenza: «Notevoli criticità già dal primo giorno, grazie anche alle richieste del sindacato in Prefettura si svolgerà un incontro di monitoraggio»

«In seguito all'introduzione del Green Pass per accedere nei luoghi di lavoro, si stanno riscontrando notevoli criticità già dal primo giorno. A Piacenza, grazie anche alle richieste del sindacato Ugl, in Prefettura si svolgerà un incontro di monitoraggio». Ad affermarlo la nota del segretario provinciale di Ugl, Pino De Rosa. «L'obbligo di Green Pass per l'accesso sul posto di lavoro sta sortendo i primi prevedibili effetti negativi in interi settori. Da tempo il sindacato Ugl sta chiedendo, in primis di abolire l'obbligo del certificato verde per accedere ai luoghi di lavoro o, perlomeno, di azzerare i costi dei tamponi, al fine di consentire ai lavoratori di proseguire la propria attività, evitando così il rischio di blocchi di settori interi, disagi ed un inutile ulteriore balzello per i lavoratori e le loro famiglie che stanno già subendo i contraccolpi del generale aumento di bollette, carburanti e beni al consumo. Il tutto dopo magari mesi di ammortizzatori sociali. Grave anche che in certe città d'Italia si neghi il diritto allo sciopero, andando così ad aumentare il malcontento e la tensione sociale già alle stelle».

«Il nostro sindacato - prosegue la nota di De Rosa - sta già affrontando situazioni per le quali i decreti vengono interpretati liberamente dalle aziende, andando così a ledere i più fondamentali diritti dei lavoratori e ad accrescere uno stato di tensione. Ora dopo ora i lavoratori stanno ben comprendendo la portata dell'attacco in corso contro il lavoro. Vaccinati o non vaccinati, il disgusto è sempre crescente. Per questo ci rendiamo disponibili ad affrontare le varie questioni che dovessero sorgere già nel breve periodo, invitando perciò chiunque ne necessiti a fare affidamento al nostro sindacato, da sempre contro l'obbligatorietà della certificazione verde sui posti di lavoro e come sempre pronto a difendere il lavoro».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Abolire l'obbligo di green pass per accedere ai luoghi di lavoro o azzerare i costi dei tamponi»

IlPiacenza è in caricamento