FiorenzuolaToday

Badante uccisa e buttata nel Po, arrestato l'ex compagno

Il corpo della donna venne trovato nell'estate del 2016 a Isola Serafini a Monticelli. Dopo una lunga trafila giudiziaria è finito in carcere a Lodi il 64enne Franco Vignati, ex convivente della donna

I carabinieri sul posto (Foto Gatti)

È stato arrestato dopo più di un anno l'uomo accusato di aver ucciso Lavdije Kruja, una bandante albanese, il cui corpo venne ritrovato nell’estate del 2016 allo sbarramento sul Fiume Po di Isola Serafini, a Monticelli. Dopo una lunga trafila giudiziaria è finito in carcere a Lodi il 64enne Franco Vignati, ex consigliere comunale e assessore del Comune di Chignolo. A mettergli le manette sono stati i carabinieri di Stradella.

Chi ha condotto le indagini parla «di una vera e propria esecuzione». Pare che Vignati all’epoca fosse disperato all’idea di mettere fine alla relazione con la donna. Il 30 maggio del 2016 la contattò con alcune scuse e le diede appuntamento a Orio Litta, lungo la sponda del Po. Secondo gli inquirenti lì non ci furono liti e sembrerebbe che la donna, allora 40enne, venne alle spalle da un proiettile che sarebbe stato sparato con una calibro 7,62 che l’uomo deteneva regolarmente. L’assassino avrebbe poi trascinato il corpo della donna lungo la sabbia e lo avrebbe gettarlo nelle acque del Grande Fiume. La corrente lo trascinò fino allo sbarramento di Isola Serafini e fu ritrovato l’otto giugno: il cadavere venne trovato da alcuni addetti che quel giorno erano al lavoro nella diga. Subito la Procura di Lodi aprì un fascicolo per le indagini sulla morte della badante albanese. Diversi elementi apparvero subito chiari agli investigatori, a partire dai rapporti che sembravano abbastanza tesi tra i due in quel periodo e il fatto che l’uomo era in possesso di una pistola che poteva ben coincidere con quella usata per il delitto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento