menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Carpaneto per la prima volta in provincia gli anziani saranno vaccinati restando in auto

Il 16 aprile a Carpaneto il punto vaccinale sarà drive-through. Il sindaco Arfani: «Bella sfida di organizzazione ma ne vale la pena: in questa fase di emergenza la corsa contro il tempo diventa vaccinare il più alto numero di persone»

A Carpaneto, per la prima volta in assoluto in provincia, i vaccini anti-Covid 19 verranno somministrati con la modalità drive-through, similmente a quanto fatto qualche mese fa a Expo per i tamponi. L’intervento che prenderà il via il 16 aprile si rivolgerà ai residenti del Comune di età superiore a 80 anni. «In questa ennesima fase dell’emergenza sanitaria abbiamo imparato che l’efficientamento del piano vaccinale diventa l’arma decisiva per contrastare la pandemia – spiega il sindaco Andrea Arfani -. Soprattutto a fronte del prolungamento delle restrizioni imposto dal Governo, la corsa contro il tempo diventa, quindi, vaccinare il più alto numero di persone, soprattutto chi per profilo anagrafico o di vulnerabilità fisica presenta un rischio grave di evoluzione infausta della malattia, per raggiungere quanto prima la tanto sospirata immunità di gregge. Per questo motivo, la somministrazione sta diventando quanto più possibile capillare nel territorio, per consentire a ogni categoria di accedere al beneficio».

casa della salute di carpaneto-2Venerdì 16 aprile nel piazzale della Casa della Salute di Carpaneto verrà allestita una tensostruttura, dove il personale medico e sanitario attenderà i pazienti che, seguendo un percorso indirizzato, arriveranno direttamente in auto e riceveranno il vaccino sotto una tensostruttura appositamente adibita, ove smaltiranno anche il tempo di controllo post-vaccino, per poi andare, muniti del certificato vaccinale. Il progetto è il frutto della collaborazione tra Comune di Carpaneto, Ausl di Piacenza che ha da tempo avviato il progetto per la realizzazione sul territorio di questi ambulatori di prossimità, e medici di medicina generale di Carpaneto che avevano lanciato l’appello affinché questo arrivasse anche a Carpaneto. «Si tratta di un impiego di forze e risorse, in particolare organizzative, molto importante, che porterà tutti i soggetti coinvolti a operare a ranghi serrati nei prossimi giorni» - prosegue il primo cittadino. Asl fornirà ai medici gli elenchi delle persone ultraottantenni che devono ancora ricevere il vaccino. I medici chiameranno i propri pazienti per raccogliere le adesioni, e comunicheranno i dati al Comune, che si occuperà di redigere il calendario giornaliero della somministrazione, cadenzando i turni. Il Comune, con i propri Servizi sociali e con i volontari, si occuperà di recuperare a casa e riportare le persone che non possono arrivare autonomamente al punto vaccinale.

Andrea Arfani-2«Ammetto di essere molto felice e soddisfatto dell’iniziativa – conclude Arfani -. Voglio innanzitutto ringraziare Asl, nella persona dell’ingegner Baldino e della dottoressa Andena, che hanno aperto a questa possibilità, prima a livello provinciale e poi anche per il nostro territorio, e i Medici di medicina generale di Carpaneto, con la referente dottoressa Buonaditta, che hanno lanciato l’appello per estendere il meccanismo, e che saranno coinvolti in prima persona, come già ora, nella somministrazione, e nell’organizzazione. Abbiamo capito che per le persone con qualche primavera in più si vedono disincentivate a sottoporsi alla vaccinazione se devono recarsi presso un altro paese; in questo modo puntiamo a metterli a loro agio, consentendo loro di accedere direttamente a Carpaneto. La modalità drive-through, il fatto di utilizzare questo punto all’aperto, novità assoluta per la provincia, consentirà di accelerare i tempi e vaccinare così un più alto numero di persone: a Carpaneto infatti abbiamo bisogno di potenziare in breve tempo il numero di over 80 vaccinati. Sarà una bella sfida di organizzazione, che coinvolgerà, oltre ai soggetti istituzionali, i nostri uffici, le nostre associazioni e i volontari; ma ne vale la pena. Sarà un giorno storico per il paese».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Addio a don Giancarlo Conte, fondatore di San Giuseppe operaio

Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento