rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Calcio

Piace, i voti di una drammatica stagione

Il mercato, estivo e invernale, ha dato poche soddisfazioni. Abbate ci ha messo la faccia, Cesarini-Morra le uniche certezze

I playout si sono regolarmente disputati, nonostante il Piacenza avesse chiesto il rinvio a causa delle indagini sull'esposto presentato alla Procura federale da parte della Pergolettese in merito alla gara persa contro la Triestina e che è costata la retrocessione in serie D ai biancorossi. Le gare di andata, quantomeno, sono state giocate. Quelle di ritorno chissà, visto che in settimana potrebbero cambiare le cose. La speranza è l'ultima a morire, come si suol dire, ma proprio per non lasciare nulla d'intentato il club si è già mosso anche per quanto riguarda il ripescaggio. Ma se saranno i dilettanti, la proprietà ha confermato che sarà allestita una squadra ambiziosa che possa centrare l'immediata promozione.

In attesa di capire se ci sarà qualche aggiornamento importante in merito all'esposto, diamo alcuni voti alla stagione del Piace.

Abbate 8: dopo l'inizio tragico con Scalise e il ritorno di Scazzola che ha provato a raddrizzare la barca, la società ha pensato bene di affidarsi a Matteo Abbate per il finale di campionato. L'allenatore, promosso dalla Primavera, ha esordito con uno 0-3 in casa contro Trento, ma non ha cercato scuse, e ad una precisa domanda ha risposto che erano anche sue le responsabilità. C'ha provato fino alla fine, ma non è stato sufficiente.

Cesarini-Morra 6: 20 reti in due, 9 il 'mago' con 3 assist, 11 il centravanti tutti in azione. Di sicuro non hanno disputato una stagione senza difetti, tra egoismi e occasioni sciupate, ma alla fin fine è stata la coppia più affidabile alla quale tutti e tre gli allenatori transitati sulla panchina biancorossa si sono potuti affidare con maggiori certezze.

Linea giovane 5: il Piace ha iniziato la stagione provando a seguire un progetto dalla linea verde, ma purtroppo i frutti raccolti non sono stati soddisfacenti. Sfortunato Anatrella per l'infortunio, Conti e Biancheri non si sono quasi visti, Frosinini è stata una meteora, Nelli una grande delusione così come Zunno, finito per essere un semplice rincalzo. Capoferri non è ricordato di certo per delle belle prestazioni. Si salvano solo Rizza, che sulla sinistra ha spinto come un forsennato, Rinaldi che si è spesso superato tra i pali anche se qualche errorino lo ha commesso, così come Masetti che ha pagato nel complesso come tutta la difesa biancorossa.

Mercato invernale 4: la nuova compagine societaria ha cercato di mettere una pezza alla squadra con il mercato invernale che, però, non ha cambiato più di tanto la situazione. Nocchi, Accardi e Zanandrea non sono riusciti a dare stabilità ad una retroguardia troppo spesso apparsa sfilacciata nei suoi interpreti, così come Giorno e Chierico non hanno dato equilibrio, consistenza e qualità al centrocampo. Mentre Plescia e Luppi sono stati molto effimeri per il reparto offensivo.

Difesa 3: Lo abbiamo scritto già in occasione dell'amichevole contro il Monza che questa squadra doveva rivedere la propria difesa, in particolare sui calci piazzati. E per tutto il campionato le palle inattive, punizioni o calci d'angolo che siano, sono stati il tallone d'Achille del Piacenza, che non a caso è stata la retroguardia più bucata del girone A di serie C.

Retrocessione 1: nell'anno in cui si ricordava il trentennale della prima storica promozione in serie A, retrocedere sul campo tra i dilettanti non è certamente il massimo. Lo possiamo dire, una vera e propria macchia nella storia ultra centenaria del club, che la serie D l'ha giocata solo negli anni '60 e dopo la radiazione del 2012.

Tifoseria 10: Nonostante le prestazioni troppe volte insufficienti, per non dire altro, la tifoseria biancorossa ha sempre sostenuto e pure seguito la squadra in trasferta, macinando chilometri e chilometri. Non sono mancate le proteste, spesso frutto della troppa passione, ma anche a retrocessione acquisita sul campo non hanno fatto mancare il loro incitamento. Se non è questo 'amore'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piace, i voti di una drammatica stagione

IlPiacenza è in caricamento